Consulenze psicologiche e libri per migliorare la vita delle mamme e dei loro bambini

Tag: tu donna

Biancaneve

Biancaneve

Biancaneve è una storia che si perde nei secoli. Antica e in molte varianti, giunta sino a noi con introdotti cambiamenti che nel tempo l’anno resa adeguata alla nostra attuale percezione di come dovrebbe essere un racconto per bambini, poiché a un certo punto si […]

Consulenza psicologica online

Consulenza psicologica online

La consulenza psicologica online è una seduta di consulenza psicologica che puoi intraprendere comodamente da casa tua, o da dove deciderai di connetterti via Skype o Messenger, insomma con una tecnologia che ci dia modo di videochiamarci. Perché ho deciso di fare consulenze online: Per […]

Cosa puoi imparare dalla notte di Halloween per il tuo benessere psicologico

Cosa puoi imparare dalla notte di Halloween per il tuo benessere psicologico

Cosa puoi imparare dalla notte di Halloween per il tuo benessere psicologico?

Tra due giorni sarà la notte di fine estate, chiamata anche Halloween e in molti altri modi.

La  notte tra il 31 ottobre e il primo di novembre è una notte importante. Simbolica.

Come molte, forse tutte, le festività, subisce l’onta della commercializzazione e si spoglia spesso del suo significato profondo, lasciando talvolta affermare alle persone che si tratta di una festa importata, di un'”americanata“, di qualcosa di improprio che non ci appartiene, che i media e le aziende che hanno da guadagnarci spingono per i propri profitti.

Tutto ciò svilisce il senso profondo e antico di questo importante momento di passaggio annuale. Dal quale possiamo trarre insegnamento.

LA FINE ESTATE.

Dopo l’estate, periodo durante il quale la Natura è letteralmente esplosa, dando tutto quello che poteva, ora giunge l’ora del meritato riposo.

Dopo una fase così fortemente attiva, arriva necessariamente una fase di ritiro, in cui le forze apparentemente sepolte, sono in realtà raccolte e messe a riposo affinchè possano rigenerarsi per tornare a fiorire, per tornare a nuova vita, quando sarà tempo.

Questo lo sapevano bene i contadini che celebravano la festa di fine estate. Una celebrazione di origine antica, importata poi negli Stati Uniti e, apparentemente, poi riemportata qui. Samhain, che vuol dire fine estate, è un antica festa contadina di origine celtica.

La Terra va a dormire per il suo lungo sonno invernale,
dopo l’esplosione dei raccolti estivi.
Raccoglie le forze per tornare a fiorire a primavera.

Cosa puoi imparare dalla notte di Halloween per il tuo benessere psicologico

I cicli stagionali, meravigliosi e necessari dovrebbero dare senso alla nostra vita, regolarla, invece spesso li dimentichiamo, ne dimentichiamo il senso fisico e quello spirituale che li accompagna.

La notte di fine estate, questo periodo dell’anno, è un momento che ha in sé una forte componente spirituale. Quando si smette di agire sulle cose del mondo, perchè le energie fisiche sono esaurite e abbiamo bisogno del giusto riposo, ci raccogliamo in noi stessi, momenti simili sono lo spazio fertile per la spiritualità.

Sentire questa vitale connessione con i passaggi stagionali è sentirsi parte del tutto di cui parte siamo davvero. E’ fonte di benessere.

Impariamo, in senso più ampio, a prenderci il giusto tempo di riposo alla fine di un ciclo produttivo. Soprattutto se pratichi come me la libera professione e sei tu al comando per il tuo lavoro. Rischiamo di caricarci di stress, fatica e attività fino allo sfinimento. In parte perché spesso quello che facciamo ci appasiona, in parte perché dimentichiamo la necessità di un giusto spazio e tempo per rigenerarci.

Individua i momenti più giusti. Ciascuna in base alla propria professione, può imparare dalla Natura. Dopo un periodo d’intensa attività deve arrivare il tempo del riposo. Un tempo per sé, per ricaricarsi. Più riusciamo a intervallare i nostri impegni professionali, con momenti di adeguato ritiro rigenerante, meglio riusciremo a fare nel tempo.

Ti auguro una felice notte di fine estate e di imparare dalla Natura a prenderti cura di te.

Se mi leggi per la prima volta INIZIA DA QUI

“Nido, germoglio, creatura” di Alessandra Racca

“Nido, germoglio, creatura” di Alessandra Racca

Oggi ti parlo ancora di una poesia: “Nido, germoglio, creatura” di Alessandra Racca. Una poesia che mette in luce l’importanza anche degli eventi critici che ci possono aiutare ad attingere nel nostro profondo, al vero sé. Te la propongo, allo stesso modo usato per la […]

3 strumenti di benessere psicologico

3 strumenti di benessere psicologico

Oggi ti racconto i miei principali 3 strumenti di benessere psicologico sperando possano essere di aiuto anche a te. “Vivendo in modo creativo ci si rende conto del fatto che ogni cosa che facciamo aumenta il senso di essere vivi, di essere noi stessi, insostituibili […]

“Come ti si dovrebbe baciare” di Erich Fried

“Come ti si dovrebbe baciare” di Erich Fried

Oggi ti propongo la lettura di una poesia che riguarda l’amore. Come si dovrebbe amare? Come si dovrebbe dimostrare l’amore? Lo si può dimostrare con un bacio? E in tal caso, come si dovrebbe baciare? Erich Fried risponde meravigliosamente. Un testo da leggere e rileggere, per sentire come si dovrebbe essere baciate, che non sta tutto nelle labbra o nella lingua un bacio d’amore…

Te la propongo come una lettura “terapeutica”, così te la racconto come il bugiardino di una medicina, che in questo caso però non nessuna controindicazione ;o)

Principi attivi:

Amore, affinità, anima gemella

Indicazioni:

(altro…)

Consigli libreschi per un’estate evolutiva

Consigli libreschi per un’estate evolutiva

L’estate è da poco iniziata e sebbene non ami questa stagione ho capito che un suo lato bello è il maggiore tempo che in questi mesi riesco a dedicare alla lettura, così dalle mie esperienze di lettrice ti dò questi 10 + 2 consigli libreschi […]

Cenerentola

Cenerentola

Cenerentola è una delle fiabe più note in assoluto. Ne esistono, come accade per tutte le fiabe più antiche, tantissime versioni, anche se i temi centrali rimangono gli stessi. Spesso viene citata come ragazza estremamente fortunata, ma è davvero così? LA STORIA Una bambina perde […]

Il femminile nella fiaba

Il femminile nella fiaba

Il femminile nella fiaba è un testo di Marie-Louise Von Franz, psicoanalista, allieva  e collaboratrice di Jung.

I PERSONAGGI FEMMINILI NELLE FIABE

L’autrice si pone un quesito:

Un personaggio femminile di una fiaba rappresenta realmente una donna, la sua situazione, la sua psicologia?

Molte storie che parlano di donne sono sono state raccontate da uomini. Sono frutto della loro psiche, delle loro esperienze.

I personaggi femminili rapprensentano quindi, non solo donne, ma pure aspetti femminili della psiche maschile.

“Anima (dal  latino anima-ae) è la componente inconscia femminile della personalità dell’uomo. Nei sogni è rappresentata con immagini di donne che variano dalla prostituta alla seduttrice, alla guida spirituale. L’anima è il principio dell’eros, quindi il suo sviluppo nell’uomo si riflette nel modo di rapportarsi alle donne. L’identificazione con anima può comportare l’evidenziazione di aspetti caratteriali quali effeminatezza, ipersensibilità, melanconia. Jung chiama Anima l’archetipo della vita stessa”.

Definizione del concetto di anima di Jung tratto da J.Chevalier A.Gheerbrant, Dizionario dei simboli.

Nei sogni e anche nelle fiabe!

Nelle fiabe, afferma la Von Franz, i personaggi femminili sono sia l’Anima, sia la donna, “talvolta domina l’una e talvolta l’altra”.

FANCIULLE, MADRI, MATRIGNE, STREGHE…

(altro…)

Coaching con le fiabe

Coaching con le fiabe

Coaching con le fiabe è un servizio di consulenza che utilizza la metodologia del coaching, lavorando attraverso obiettivi e piani di azioni adeguate a realizzarli, aumentandone l’efficacia con le fiabe che stimolano il cambiamento attraverso la sfera della creatività e dell’immaginazione. C’era una volta una […]


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: