Libri e consulenze per migliorare la vita delle mamme e dei loro bambini

Tag: scuola

Che cos’è la disgrafia?

Che cos’è la disgrafia?

 Che cos’è la disgrafia? Cos’è: La disgrafia: un disturbo specifico dell’apprendimento. È definito specifico in quanto riguarda un’abilità in particolare, inoltre non prevede la presenza di ritardo mentale e, sebbene possano essere presenti più disturbi dell’apprendimento contemporaneamente (spesso problemi nella scrittura sono legati a problemi […]

Difficoltà a scuola: i disturbi di apprendimento

Difficoltà a scuola: i disturbi di apprendimento

DISTURBI SPECIFICI di APPRENDIMENTO comunemente denominati con il loro acronimo DSA sono una parte dei problemi d’apprendimento che si possono incontrare a scuola. Riguardano nello specifico: scrittura, lettura e calcolo. Tre abilità complesse e basilari a scuola e fuori. Ci sono

Bullismo soluzioni possibili

Bullismo soluzioni possibili

Per il bullismo soluzioni possibili esistono?

In queste settimane ho indagato il significato relazione del fenomeno del bullismo, le caratteristiche degli attori principali di tale relazione: vittime e bulli e le cause da cui possono scaturire le personalità di bullo e vittima.

È certamente possibile fare qualcosa.

Cosa si può fare invece per contrastare o prevenire il bullismo? (altro…)

Cause del bullismo

Cause del bullismo

Oggi vi accompagno tra le possibili cause del bullismo, è importante farsi un’idea anche di cosa può esserci dietro i comportamenti del bullo e della vittima. Ipotesi psicologiche e socio-culturali sui fattori che possono dar vita a situazioni di bullismo. IL MALESSERE DIETRO I COMPORTAMENTI […]

Bulli e vittime

Bulli e vittime

Bulli e vittime: un insieme che può farsi esplosivo. Conoscere meglio le caratteristiche del bullismo aiuta a riconoscerlo, anzi di più, può aiutare a prevenirlo. Capire “chi sono” i bulli e le vittime, aiuta a individuarli meglio e a poter elaborare un buon intervento. Il […]

Cos’è il bullismo

Cos’è il bullismo

Sapere cos’è il bullismo, comprenderne a pieno le caratteristiche per riconoscerlo e fronteggiarlo al meglio, laddove non sia stato possibile prevenirlo.

“E’ malvagio. Quando uno piange, egli ride. Provoca tutti i più deboli di lui, e quando fa a pugni, s’inferocisce e tira a far male. Non teme nulla, ride in faccia al maestro, ruba quando può, nega con una faccia invetriata, è sempre in lite con qualcheduno. Egli odia la scuola, odia i compagni, odia il maestro”.

(da il libro “Cuore” di Edmondo De Amicis)

DEFINIZIONE DEL TERMINE

Il termine ”bullismo” viene dall’inglese bullyingche significa perseguitare, tormentare, fare lo spaccone.

È utilizzato per indicare un insieme di comportamenti in cui qualcuno ripetutamente fa o dice cose per avere potere su un’altra persona o dominarla.

Una cosa importante da notare è che il termine originario “bullying” include sia i comportamenti del “persecutore” che quelli della “vittima”. Si pone al centro dell’attenzione la relazione nel suo insieme.

COSA DISTINGUE IL BULLISMO DA NORMALI CONFLITTI TRA COETANEI

Il bullismo non va confuso con i normali conflitti tra coetanei, ci sono delle differenze sostanziali che dobbiamo tenere presenti (altro…)

Poesia a scuola

Poesia a scuola

In questo periodo nella mia vita c’è molta poesia. Con l’agenzia di promozione culturale START EVENTS (quella con cui lo scorso anno ho realizzato il programma web radio “Sensi e controsensi) mi sono occupata di poesia a scuola. Cosa significa portare la poesia tra i […]

Inserimento a scuola

Inserimento a scuola

Settembre, andiamo è tempo d’inserimento! Eccoci ad un nuovo anno scolastico, per molti il primo in assoluto. Il primo distacco dal nido familiare per volare in un nuovo “Nido” differente, dove ci saranno tanti altri pulcini – bambini con cui fare amicizia. Alcuni piangono poco, […]

Compiti per le vacanze

Compiti per le vacanze

  • COSA VUOL DIRE VACANZA?

Vacanza: periodo di riposo; di vuoto.

Deriva dal latino vacantia che vuol dire vacare, essere vuoto, libero.

L’etimologia della parola spiega bene il senso che dovrebbero avere tutti i periodi di vacanza.

Fare vuoto.

Dare libertà.

Vuoto e libertà dagli impegni quotidiani.

Per questo poi noi mamme diciamo di non andare mai in vacanza :o)

I periodi per, quantomeno, rallentare soprattutto nel periodo caldo sono fisiologici e importanti per dare al fisico e alla mente tempo per ricaricarsi.

Bambini e ragazzi arrivano scarichi mentalmente e fisicamente a fine anno scolastico, hanno davvero necessità di staccare. (altro…)

Ansia da esami

Ansia da esami

Sono incominciati questa mattina gli esami di maturità con la prima prova scritta. Gli esami non finiscono mai (proverbio) Capita nella vita di vivere situazioni che ci fanno sentire “sotto esame” e che ci possono rammentare quello stato di agitazione che abbiamo provato le prime […]


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: