blog

3 modi per aumentare l’autostima dei bambini

3 modi per aumentare l’autostima dei bambini

Oggi ti voglio suggerire 3 modi per aumentare l’autostima dei bambini Cos’è l’autostima L’autostima è la considerazione che ciascuno ha di sé. È una condizione fondamentale per il benessere e la realizzazione piena nella vita. È molto importante che i genitori aiutino i bambini a […]

Cosa leggere ai bambini di 2 anni

Cosa leggere ai bambini di 2 anni

Oggi ti voglio suggerire cosa leggere ai bambini di 2 anni. [ASCOLTA LA REGISTRAZIONE DEL POST A QUESTO LINK] Lo sviluppo attorno ai 24 mesi I bambini già camminano bene e parlottano. Alcuni dicono già piccole frasi altri sono alle prime parole. Se il tuo […]

Facciamo amicizia con l’autismo

Facciamo amicizia con l’autismo

Lo scorso anno sono riuscita a pubblicare un testo a cui lavoravo da tempo intitolato Il mio amico è unico: facciamo amicizia con l’ autismo.

ASCOLTA IL POST REGISTATO

Perché un libro che parla di autismo

Ho scritto una fiaba intolata “Il gattino Blu” e poi un’altra dal titolo “Cippilù, lo scoiattolo del pianeta blu” e poi il testo de “Il mio amico è unico”. Sono scritti nati per spiegare l’autismo ai bambini, dopo aver trascorso alcuni anni a lavorare con degli amici speciali.

Tutto è cominciato una mattina di aprile del 2004, quando ho conosciuto la mia prima amica speciale: S.

S. è quasi mia coetanea, mi ha portato con sé nella sua stanza e invitato a guardare con lei le sue foto  e i suoi giornali preferiti. Spesso mi ha anche chiesto di ascoltare le sue canzoni preferite. Molte, molte volte.

Poi ho conosciuto N. che invece è un bambino di 9 anni quando inizio a lavorare con lui. Ama molto i video, non parla con me. Tuttavia, quando canto una canzone che ama molto, tratta dalla sua fiaba-cartone preferita lui dice qualche parola con me mentre canto.

Cosa mi hanno insegnato i miei amici con autismo

Ho conosciuto tanti altri bambini e ragazzi con autismo. Ciascuno con le sue attività preferite, con abilità specifiche su cui lavorare insieme. Soprattutto quello che mi hanno insegnato, ciascuno di loro nel suo modo speciale, è stato come stare bene insieme.

Il punto focale del mio lavoro è sempre stata la relazione. Anche quello più difficile. Senza però non era possibile procedere con quanto previsto dall’intervento psicoeducativo.

Ogni apprendimento passa sempre attraverso la relazione

Perché spiegare ai bambini cos’è l’autismo?

Capire come fare amicizia con un amico speciale è un arricchiamento. Aiuta i bambini della classe ad avere maggiori consapevolezza e competenze relazionali. Aiuta i bambini con autismo a vivere bene nel contesto classe aumentando le loro competenze relazionali verso dei coetanei che li capiscono e sanno come interagire e comunicare con loro.

Il mio amio è unico: facciamo amicizia con l’autismo

copertina libro con due bambini che scambiano un immagina con oggetto

Il libro è un dialogo tra una mamma e una figlia in cui la bambina racconta che a scuola le hanno spiegato le caratteristiche di un bambino con autismo e come poter essere suoi amici. Il libro contiene alcune schede con giochi e suggerimenti per relazionarsi in maniera positiva con il proprio compagno di classe autistico.

Questo testo è nato dalla collaborazione  con la Dott.ssa Fabiana Sonnino, presidente della coop Tutti giù per Terrra ONLUS, con la possibilità di avere ancora le illustrazioni di un amico speciale: Diego Archilei, che già aveva illustrato per me la fiaba di Cippilù e che ringrazio di cuore.

A questo link trovi info sul libro e un estratto.

Come dire ai figli che ci separiamo

Come dire ai figli che ci separiamo

Come dire ai figli che ci separiamo è  una domanda che mi è stata fatta spesso . [PUOI ASCOLTARE QUESTO POST A QUESTO LINK] Quando due genitori smettono di essere coppia non smettono però di essere genitori. Questo processo presuppone una scissione. Non si è […]

I bambini devono annoiarsi

I bambini devono annoiarsi

I bambini devono annoiarsi? Ebbene sì. In questo post ti racconto come creare momenti di noia ai bambini e insegnar loro il benefico effetto dei momenti di pausa accantonando l’horror vacui. [Per ascoltare la registrazione del post clicca qui] Scrivo questo post su impulso della […]

La metà di niente: un romanzo per elaborare la separazione

La metà di niente: un romanzo per elaborare la separazione

Oggi ti parlo di un romanzo utile in momenti di separazione e che ho molto amato perché mi ha aiutata alla fine di una storia d’amore: “La metà di niente” di Catherine Dunne.

[PER ASCOLTARE LA REGISTRAZIONE DEL POST CLICCA QUI]

So che tra qualche giorno sarà S. Valentino, dedicato all’amore, alle uscite e ai regali e i pensieri tra innamorati e a loro auguro una bellissima giornata di festa. Con questo post voglio pensare a chi quell’amore lo ha perduto, magari da non molto e ancora sta elaborando questo evento.

Visto che si tratta di un suggerimento libroterapeutico, provo a raccontartelo come il bugiardino di una medicina, ma ti avviso: coi libri fortunatamente non ci sono controindicazioni.

Principi attivi:

Separazione, fine dell’amore di coppia, trasformazione di una famiglia, rinascita di una donna

Indicazioni:

(altro…)

Le paure dei genitori

Le paure dei genitori

Pensate mai a come le paure dei genitori possano incidere sulle emozioni dei figli? Scrivo questo post su impulso della preoccupazione di una mamma circa la possibilità di trasmettere proprie paure alla figlia. [QUI PUOI ASCOLTARE LA REGISTRAZIONE DEL POST] Ci sono alcuni aspetti da […]

VUOLE SOLO LA MAMMA

VUOLE SOLO LA MAMMA

Capita anche a te di pensare “Vuole solo la mamma!”? [CLICCA QUI PER ASCOLTARE LA REGISTRAZIONE DEL POST] Scrivo questo post su impulso della domanda da parte di una mamma. Mi racconta di essere molto stanca e desiderare che alcune routine svolte con la sua […]

I poteri delle fiabe

I poteri delle fiabe

Oggi ti racconto i poteri delle fiabe.

[PUOI ASCOLTARE QUESTO POST INVECE DI LEGGERLO CLICCANDO QUI]

Per me le fiabe sono uno veicolo di crescita personale, un divertimento, uno strumento professionale, un mezzo di comunicazione molto speciale.

Nel tempo, scrivendo, leggendo e utilizzando le fiabe in tutte le modalità che ho elencato ho potuto verificare i poteri delle favole.

Le fiabe hanno molti poteri:

  • aiutano a capire se stessi
    ogni favola racconta il sé del suo autore

  • permettono di accedere a parti di sé di cui abbiamo poca consapevolezza o a difficoltà di cui non siamo coscienti.
    Nello scrivere una storia, mettiamo nel contenuto una parte di noi, una situazione che stiamo vivendo, uno stato emotivo

  •  permettono di apprendere nuove cose
    quando raccontiamo una storia troviamo una soluzione ad una situazione, sotto forma di personaggio aiutante, di intervento magico, di evoluzione di un personaggio, di superamento di una prova. Tutti questi eventi insegnano la speranza, la possibilità, la concezione che una situazione si può risolvere. Questo nuovo schema mentale dal piano fantastico della fiaba si trasferisce anche alla realtà

  • aiutano ad affrontare argomenti complessi anche con i bambini molto piccoli
    grazie al linguaggio delicato della metafora le favole permettono di trattare argomenti anche molto complessi, come la morte di una persona cara, o un evento traumatico, perchè danno la giusta “distanza si sicurezza psicologica” che fa affrontare un argomento senza “farsi male”

  • sono un modo bellissimo per condividere un tempo di qualità con i nostri figli
    leggere una storia ai bambini o inventare una storia con loro è un gioco che sviluppa l’immaginazione, rafforza la relazione e consente una cosa bellissima: immaginare e creare insieme

  • come i sogni ci parlano di noi, sono una via per capire quelle parti di noi di cui non abbiamo consapevolezza
    le fiabe sono una via d’accesso all’inconscio, una primordiale comunicazione per immagini come i sogni, immagini cariche di simbologie e significati che ci aiutano ad entrare nel profondo di noi stessi

  • possono essere dei veri e propri percorsi terapeutici
    immettendoci sulla strada per arrivare a parti di noi di cui non abbiamo del tutto consapevolezza, le storie ci aiutano ad affrontare difficoltà, situazioni di stallo, emozioni da elaborare, aiutandoci a sciogliere qualcosa di problematico prima nella metafora della fiaba e poi anche nella realtà grazie ad un mutato atteggiamento mentale.

Questo puoi considerarlo “il mio manifesto di pensiero” sulle fiabe :o)

Le fiabe sono anche uno strumento importante per il coaching.

 

Conoscere i propri figli

Conoscere i propri figli

Conoscere i propri figli può sembrare scontato a volte, eppure non è così semplice. [Puoi ascoltare questo post, invece di leggerlo, CLICCANDO QUI] Senza pensare a figli adolescenti, in età già di per sé complessa, ma parlo anche di fasi di sviluppo più precoci. Se […]


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: