Esercizio di poesiaterapia

Esercizio di poesiaterapia

Oggi voglio proporti un esercizio di poesiaterapia. La cura poetica di me stessa è una delle attività che più mi aiutano a stare centrata e a vivere una situazione di quanto più benessere possibile, pur attraversando tutto quello che il mondo, soprattutto quest’anno ci ha messo lungo il cammino.

L’IDEA

Questo esercizio trae spunto da un’attività che ho già svolto e proposto molte volte usando le fiabe. Con le fiabe si trattava di scrivere un proprio finale a partire da una fiaba conosciuta. Nel caso di questo esercizio con la poesia ti propongo di scegliere il verso di una poesia a te molto cara, un verso che ti ispiri molto e utilizzarlo come spunto e partenza.

DA COSA HO PRESO SPUNTO

Stavo leggendo una poesia di una delle mie poete preferite: Chandra Livia Candiani.

non ho dimenticato di scrivere -sse a poetesse, è che mi piace di più dire la poeta che la poetessa, il suffisso -essa mi disturba in tutti i nomi femminili, qua che sono in uno spazio mio mi permetto di scriverlo come piace a me

Il verso che mi ha ispirato questa attività creativa di scrittura poetica è stato:

“Amo il bianco tra le parole”

QUELLO CHE HO SCRITTO

Amo il bianco tra le parole
il sospeso
scartare cose che prima non avevo
e per questo
per me
nuove
anche se da altri già percorse e vissute
sono appena arrivate
da me
e aspetto
e inizio
a piccoli passi
conosco
piano
attentamente
penso
alle parole di dopo
mentre resto
in quel bianco
mistico e sacro
potere
del divenire.

I BENEFICI DI UN ESERCIZIO DI POESIATERAPIA

Un esercizio di poesiaterapia è sempre un esercizio di libertà e di verità. Ci consente di attingere a un materiale interiore, a volte sconosciuto anche a noi stessi che dentro di noi lo celiamo. Ci concede anche grande libertà espressiva. Nulla come il verso poetico è libero di dire cosa vuole e nel modo che vuole. Si possono oltrepassare anche i limiti sintattici e grammaticali prendendosi quelle che chiamiamo “licenze poetiche”.

Credimi, un esercizio di poesiaterapia fa proprio bene all’anima. Ti invito a provare.

5


Rispondi